Volete sapere quante chiavette USB e smartphone sono stati trovati negli indumenti sporchi delle tintorie?

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Eset, per chi non lo conoscesse, è un produttore di software specializzato nella sicurezza ed ha condotto a novembre dello scorso anno un sondaggio molto particolare in Gran Bretagna. Ha preso un campione di 500 titoli di tintorie sparsi per tutto il Paese e l’ha fatto per la semplice curiosità di sapere quante chiavette USB e smartphone vengono abbandonati negli indumenti da lavare ogni anno.

I dati sono davvero sorprendenti e potreste non crederci ma la bellezza di 22.266 chiavette USB e 973 smartphone sono stati trovati negli indumenti sporchi nell’arco di un anno e come se non bastasse solo questo a lasciare a bocca aperta qualsiasi persona, pensate che il 45% di questi oggetti non è più tornato ai legittimi proprietari.

Questi dati sembrano davvero assurdi eppure la realtà è questa. Ovviamente non son state perse soltanto queste cose e i titoli delle tintorie nel corso dell’anno hanno avuto la fortuna di trovare tantissime dosi di viagra, dei preservativi, 1600 sterline, lasagne e patatine, delle dentiere e, come se non bastasse, pure un topo morto.

Questi dati (quelli riguardanti le chiavette e gli smartphone) ci fanno pensare che la privacy dei dispositivi di questo genere è essenziale ed ovviamente pensiamo anche che la maggior parte delle persone non ha a cuore i propri oggetti, altrimenti la percentuale di oggetti restituiti sarebbe stata sicuramente più alta.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close