Morgan Stanley prevede un calo delle vendite degli iPhone nel 2016.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Dal 2007 ad oggi, cioè dal primo iPhone all’iPhone 6s Plus, la Apple non ha fatto altro che aumentare i suoi profitti in modo costante, senza mai aver avuto un calo, neanche minimo. Ma secondo la nota società di analisi, la Morgan Stanley, l’azienda di Cupertino nel 2016 affronterà il suo primo calo delle vendite dopo anni ed anni in cui l’asticella non ha fatto che alzarsi sempre più in alto, ma come tutti sappiamo prima o poi deve sempre scendere.

Ovviamente questa previsione ha fatto suscitare clamore tra gli analisti di tutto il mondo che non si aspettavano certamente una notizia del genere. Il calo delle vendite previsto si aggira intorno al 5,7% nell’anno fiscale 2016 con un totale di 218 milioni di unità vendute e del 2,9% cioè 224 milioni di unità vendute nell’anno solare. Delle cifre davvero basse per un’azienda come la Apple e fa anche pensare come questi numeri siano andati al ribasso dall’ultima previone della Morgan Stanley, la quale prevedeva delle vendite per 247 e 252 milioni di unità.

Questo fatto deriva sicuramente dall’alto numero di smartphone recentemente venduti, dal prezzo alto dei prodotti Apple, specialmente in Cina ed anche delle premesse per il prossimo iPhone 7 che sicuramente non stanno invogliando le persone a pensare di sostituire a breve il proprio iPhone o comunque il proprio smartphone per un modello quasi del tutto simile.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close