In Brasile è stato sospeso WhatsApp ed ora sono a rischio tutti i social network.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

WhatsApp è stato chiuso in Brasile per ben 48 ore ed anche se si tratta di una misura temporanea imposta da un giudice di San Paolo, preoccupa il fatto che stiano per varare delle leggi che puntano ad eliminare i social network dalla vita degli abitanti sel paese sudamericano.

La situazione economica ma soprattutto politica che sta vivendo il Brasile sta spingendo i politici a limitare la libertà del popolo chiudendo i principali servizi di comunicazione via web, in questo modo, ovviamente, si limiterebbe la libertà di espressione e la fuga di notizie di massa verso il resto del pianeta.

Facebook, Twitter, Instagram e tutti gli altri social network presto potrebbero essere considerati fuorilegge e i poteri forti non hanno sicuramente paura della reazione che potrebbe avere il popolo. Basti pensare che WhatsApp è utilizzato dal 93% della popolazione connessa al web in Brasile, tra queste persone la maggioranza è composta da giovani e meno abbienti.

Tutto questo è nato perché le compagnie telefoniche hanno fatto pressione sul governo per rendere illegali i messaggi vocali su WhatsApp, così da poter riprendere a guadagnare come un tempo. Ovviamente le motivazione non sono solo queste, infatti ci sono delle forze politiche indagate per corruzione e riciclaggio e vien logico pensare che non vogliano far diffondere la notizia.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close