Ora c’è il sì della Soprintendenza per l’Apple Store Piazza del Liberty.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Oggi è arrivata finalmente una notizia che in molti stavano aspettando, cioè che la Soprintendenza ha dato il via libera all’Apple Store Piazza del Liberty a Milano. Ci sono voluti ben 15 mesi di trattativa tra la Soprintendenza e lo studio dell’architetto Norman Foster, ed il motivo è molto semplice. Infatti, si voleva creare il progetto meno invasivo possibile per il luogo in cui verrà situato questo nuovo Apple Store.

Antonella Ranaldi, Soprintendente alle Belle arti, Paesaggio e Beni archeologici, intervistata dall Corriere della Sera ha dichiarato che “La preoccupazione principale era rendere più lieve possibile l’invaso con la scalinata, perché rimanesse più spazio per la circolazione. Gli elementi naturali dell’acqua e della grotta, con questa discesa nel sottosuolo, riprendono poi il tema delle architettura ipogee e dei giardini rinascimentali. Abbiamo giudicato positivamente un progetto di trasformazione che può trasformare in luogo di aggregazione. Ed è interessante che a far incontrare le persone sia Apple, cioè chi produce quella tecnologia che siamo portati a pensare ci renda più soli.”

Concludendo il suo discorso ammettendo che “È una lezione, una strada da seguire per trasformare le piazze in luoghi di cultura. L’esempio riuscito: ci si arriva dal nodo Garibaldi con le scale mobili per poi ridiscendere. È il tema della città futura portata nella dimensione dei centri storici.”

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close