Secondo Apple, l’annullamento della multa che Samsung ha pagato viola la Costituzione USA.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Il caso riguardante i brevetti che da anni vede come protagonisti la Apple contro la Samsung sembrava essere finalmente finito, specialmente dopo che la Samsung doveva pagare 119,6 milioni di dollari all’azienda di Cupertino. Ora però, la sentenza d’appello ha annullato la validità dei brevetti Apple riguardanti l’autocorrettore e lo slide-to-unlock, dando quindi ragione all’azienda sudcoreana ed annullando la multa che doveva recentemente pagare.

La Apple, ovviamente, non ci sta, ed i suoi legali hanno dichiarato che questa sentenza va contro la Costituzione degli Stati Uniti, in particolare viola quanto previsto dal settimo emendamento. Infatti la Corte di Appello per arrivare all’annullamento della multa ha preso in considerazione soltanto dei materiali provenienti da alcune nuove ricerche effettuate, non prendendo in considerazione tutti i verbali redatti finora.

La Apple quindi, ha dichiarato di aver presentato un’istanza di riesame “en banc”, cioè con la presenza di tutti e 12 i giudici della Corte. L’obiettivo primario dell’azienda di Cupertino è quello di far giustizia per quanto riguarda i due brevetti nominati prima, arrivando ad una felice conclusione con il risarcimento da parte della Samsung della cifra prevista dal tribunale.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close