Apple Maps sta riuscendo a contrastare Google Maps.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

L’app Mappe presente su tutti i dispositivi iOS ha avuto una vera e propria parabola crescente dal momento in cui è stata lanciata anni fa, quando c’era ancora iOS 6, fino ad arrivare ad oggi, con addirittura 5 miliardi di richieste la settimana. Insomma, si tratta proprio di un’app che usano tutti.

Per chi non lo sapesse, Mappe è nata per fare concorrenza a Google Maps e per anni non è riuscita a scalfire minimamente il colosso di Mountain View, visto che Google poteva contare su un servizio preciso, completo e professionale ma soprattutto utilizzabile su tutti i dispositivi, indifferentemente dal sistema operativo utilizzato. Mentre all’inizio Mappe era un servizio così scadente e pieno di errori, che in un’applicazione del genere non devono esistere, che Tim Cook, allora, dovette chiedere a Scott Forstall, capo di iOS e la mente che stava dietro a tutte le scelte di quest’app, di chiedere pubblicamente scusa per il pessimo lavoro svolto, lui ovviamente non lo fece e allora venne licenziato.

Da allora la Apple ha investito tanto in quest’app, tra capitali e persone, e a distanza di anni è riuscito a creare un prodotto finalmente competitivo con addirittura 3000 fonti che tengono continuamente aggiornata Mappe. Infatti ora, secondo alcuni dati forniti da delle società specializzate, Mappe viene utilizzata negli USA, su iPhone ed iPAd, il triplo rispetto a Google Maps. C’è da dire che in linea generale Maps viene utilizzato il doppio nel mondo rispetto a Mappe, ma questo ovviamente dipende dal fatto che l’app di Google si trova su tutti i dispositivi mentre quella della Apple è limitata ad iOS.

(via)

 

Potrebbe interessarti anche...

Close