Il Ministro Orlando vuole responsabilizzare Facebook sui contentuti pubblicati.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Andrea Orlando, che per chi non lo sapesse è il Ministro della Giustizia, in una recente intervista rilasciata al Foglio ha parlato di Facebook ed in particolare dei contenuti che vengono quotidianamente pubblicati sul più famoso social network.

Nell’intervista in questione, Andrea Orlando spiega che “Facebook non può essere più considerato un semplice veicolo di contenuti. Se su una bacheca vengono condivisi messaggi d’odio, o propaganda xenofoba, è necessario che se ne assuma le responsabilità non solo chi ha pubblicato il messaggio ma anche chi ha permesso a quel messaggio di essere letto potenzialmente in tutto il mondo. Al momento non esiste una legge che renda Facebook responsabile ma di questo discuteremo in sede europea prima del G7, per mettere a tema il problema senza ipocrisie.”

In conclusione, il Ministro della Giustizia ha spiegato quello che è l’obiettivo finale di cui si discuterà, cioè “La trasformazione di Facebook in qualcosa di simile a un editore è un passaggio cruciale in questo senso. Sia per il mondo della tecnologia sia per il mondo della politica. Qui non stiamo parlando solo di Facebook, stiamo parlando del futuro della nostra democrazia.”

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close