Il procuratore di New York chiederà aiuto a Trump per sbloccare gli smartphone.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Ora che Donald Trump ha vinto le elezioni USA, Cyrus Vance, cioè il procuratore distrettuale della contea di New York, ha dichiarato che chiederà al nuovo Presidente degli Stati Uniti di obbligare sia Apple che Google ad eliminare i meccanismi di cifratura da tutti i loro dispositivi, così da potervi accedere con facilità. Tutto questo, ovviamente, verrebbe fatto per tutelare la pubblica sicurezza. Dovete infatti sapere che attualmente la contea di New York ha ben 423 iPhone che non riesce a sbloccare, quindi l’aiuto di Donald Trump sarebbe sicuramente molto importante, soprattutto a livello federale.

Cyrus Vance ha infatti dichiarato che “La legislazione federale è la nostra unica possibilità di deporre le armi”

Inoltre, c’è da dire che la contea di New York è in possesso dei mandati per sbloccare gli iPhone però non ha la collaborazione della Mela, e quindi sono impossibilitati a sbloccarli. Vance ha voluto infatti precisare che “Non significa dare ad altri la chiave del telefono di chiunque, non consente l’accesso a chiamate in tempo reale e non è inteso come qualcosa in grado di raccogliere dati in massa su qualcuno.”

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close