Primo incidente mortale con una Tesla, forse non è colpa dell’auto.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Recentemente è accaduto ciò che nessuno si sarebbe aspettato, infatti è deceduto il primo conducente a bordo di una Tesla Model S con il pilota automatico attivo. Finora queste auto venivano considerate la perfezione per quanto riguarda la sicurezza su strada, ed il pilota automatico non faceva altro che dare un’ulteriore sicurezza ai conducenti di queste vetture. Ora però è avvenuto questo primo incidente e la gente ha iniziato ad avere i primi dubbi a riguardo. L’azienda israeliana Mobileye, cioè l’azienda costruttrice del sistema di assistenza alla guida presente sulle Tesla Model S, ha voluto ribadire il fatto che queste auto continuano ad essere sicuri e che questo sistema di assistenza non è stato pensato per evitare degli incidenti come quello che ha portato alla morte del conducente in questione.

Ovviamente la NHTSA, cioè l’ente federale Usa per la sicurezza stradale, non ha permesso tempo nel lanciare un’inchiesta in corso. Tesla continua a ribadire il fatto che nonostante ci sia la possibilità di utilizzare il pilota automatico, il conducente deve comunque prestare attenzione alla guida ed essere pronto ad agire in caso di necessità.

Nelle ultime ore, infatti, è stato ritrovato un lettore di DVD portatile all’interno del veicolo incidentato e questo ha fatto venire qualche dubbio sulla buona fede del conducente.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close