Google presenta il progetto Tango, lo smartphone del futuro

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Nella giornata di ieri Google ha presentato il suo progetto Tango. Un progetto ambizioso e dalle infinite potenzialità. Il progetto Tango potrebbe rappresentare di gran lunga il miglior dispositivo Android, ma purtroppo per noi ci vorrà ancora moltissimo tempo prima che questo possa arrivare sul mercato.

Il progetto Tango sfrutta una complessa struttura di sensori in grado di analizzare movimenti all’interno di ambienti chiusi, costruendo una mappa 3D dello spazio circostante al dispositivo in tempo reale. Questa tecnologia potrebbe essere utilizzata ad esempio per un banale aiuto nei movimenti in condizioni di buio assoluto, ma anche nei giochi complessi. I possibili utilizzi davvero interessanti però li scopriremo solo grazie alla creatività degli sviluppatori stessi.

Il prototipo ha un display da 5 pollici, ha una fotocamera da 4MpX, una fotocamera capace di rilevare i movimenti, due processori per il computer vision, sensori di profondità ed “hardware e software personalizzati in grado di monitorare completamente i movimenti del dispositivo all’interno di un ambiente tridimensionale e di creare simultaneamente una mappa in 3D dell’ambiente“. Grazie all’aiuto dei sensori e delle fotocamere, il dispositivo può elaborare circa 250’000 misurazioni 3D al secondo “aggiornando la sua posizione ed il suo orientamento in tempo reale“.

Ecco quanto ha detto Google:

“Lo scopo del Progetto Tango è quello di fornire ai dispositivi mobili una percezione della scala umana nel comprendere i movimenti nello spazio. Nel corso dello scorso anno, il nostro team ha lavorato in collaborazione con diverse università, laboratori di ricerca e partner industriali di nove Paesi in tutto il mondo per raggruppare le scoperte degli ultimi dieci anni in materia di robotica e computer vision, concentrando in seguito tutte queste tecnologie in un unico telefono cellulare. Ora siamo pronti a consegnare i primi prototipi agli sviluppatori in grado di esaltarne le possibilità, portando alla realtà le loro idee.”

Google-Project-Tango-image-003-530x409 Google-Project-Tango-image-004-530x298

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close