Nel 1996 la General Electric poteva comprare la Apple per soli 2 miliardi di dollari.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Nella giornata di ieri, primo aprile, la Apple ha compiuto 40 anni dalla sua nasciata nel lontano 1976, ed ora vi vogliamo riferire una notizia che avrebbe potuto cambiare completamente le sorti della Mela che noi tutti conosciamo. Infatti, nel 1996 l’azienda di Cupertino poteva essere acquistata per soli 2 miliardi di dollari dalla General Electric con a capo Jack Welch. La notizia in questione è stata riferita dallo stesso Welch, ormai ex CEO della General Electric, il quale ha confermato di aver avuto la possibilità di acquistare la Apple per quella cifra insignificante ma, come ben sappiamo, l’operazione non è andata in porto.

Jack Welch ha spiegato al noto New York Post “Il prezzo delle azioni della Apple era di 20 dollari e Spindler spiegava di non riuscire a far muovere l’azienda abbastanza velocemente, mentre gli analisti stavano valutando la situazione stava sudando come un matto e tutti dicevano ‘Non possiamo gestire una tecnologia del genere”.

Nel 1996 la Apple era in crisi ed il suo valore era di appena 2 miliardi di dollari. Pochi mesi dopo però, Gil Amelio sarebbe diventato il nuovo amministratore delegato della Apple e poco dopo l’azienda acquisì NeXT per 427 milioni di dollari e l’anno dopo Steve Jobs sarebbe tornato a comandare alla Apple. Poi sappiamo tutti com’è andata, ed ora la Apple vale la bellezza di 600 miliardi di dollari.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close