Nasce Red Star OS, la copia spudorata di OS X in Corea del Nord.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone
A North Korean operating system is seen in this screen shot taken in Seoul December 23, 2015. REUTERS/James Pearson

Lo scorso anno il dittatore della Corea del Nord, Kim Jong-Un, aveva annunciato che presto sarebbe nato un nuovo sistema operativo completamente indipendente da quelli già presenti sul mercato, così da evitare dei possibili pericoli di spionaggio ed essere sicuri che i sistemi operativi non nascondano dei sistemi per essere controllati a distanza dal loro paese di origine.

Così, a distanza di un anno, è nato Red Star OS, la copia spudorata di OS X, il famoso sistema operativo della Apple presente su tutti i Mac. Questo nuovo sistema operativo è disponibile al download soltanto per i residenti in Corea del Nord. Il fatto che si siano ispirati completamenti ad OS X è che Kim Jong-Un e suo padre sono grandi appassionati dei prodotti Apple e più di una volta il famoso dittatore è stato fotografato alle prese con un Mac.

In ogni caso due ricercatori tedeschi hanno provato ad analizzare Red Star OS ed è risultato essere un sistema operativo che viola la privacy dell’utente e, per quanto riguarda la sicurezza, se si prova a disinstallare l’antivirus o il firewall il computer mostra un errore e si avvia automaticamente. Inoltre Red Star OS marchia ogni file presente sul PC così da sapere esattamente la data e l’ora della creazione e il nome dell’utente, in questo modo si saprà sempre con estrema esattezza tutti gli spostamenti che farà un file, così facendo si limita la diffusione di qualsiasi file ritenuto illegale.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close