Microsoft ammette di aver sbagliato con gli aggiornamenti a Windows 10.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Tempo fa qui su iWatch Apple vi avevamo riportato i vari metodi utilizzati da Microsoft per spingere l’utenza ad installare Windows 10. Alcuni di questi metodi, se ben vi ricordate, si avvicinavano parecchio ai metodi utilizzati da alcuni malware per spingere l’utente ad installare un programma o quant’altro. Infatti, per alcune settimane chiunque provasse a chiudere la finestra di avviso che consigliava di passare a Windows 10, ovviamente cliccando sulla classica x rossa, dava il consenso ad installare l’ultimo sistema operativo dell’azienda di Redmond.

Chris Capossela, chief marketing officer di Microsoft, ha dichiarato che “Sappiamo di voler fare usare Windows 10 alle persone per una questione di sicurezza, ma trovare il giusto equilibrio in cui non si è a un passo oltre la linea dell’essere troppo aggressivi è qualcosa che abbiamo provato e che per un sacco di anni penso che abbiamo ottenuto nel modo giusto, ma c’è stato un momento particolare dove, si sa, la X rossa nella finestra di dialogo che generalmente significa che si annulla, non significava annullareDue settimane piuttosto dolorose e una pessima luce per Microsoft. Abbiamo imparato molto da questo, ovviamente.”

Insomma, dopo mesi dall’accaduto sono finalmente arrivate le scuse ufficiali da parte dell’azienda di Redmond, anche se potevano rimediare molto meglio a suo tempo.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close