L’Oculus arriverà sul Mac? Si, a condizione che quest’ultimo migliori.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

L’Oculus Rift, il noto visore per la realtà virtuale di cui tutti parlano ultimamente, è tornato a far parlare di sé ma questa non per il prezzo e neanche per ciò che è in grado di offrire, bensì per alcune frecciatine lanciate da Palmer Luckey, il creatore dell’Oculus Rift, alla Apple ed in particolar modo ai loro Mac. Questi dispositivi infatti, secondo Palmer non sarebbero all’altezza di supportare l’Oculus Rift a causa delle “scarse” prestazioni offerte da queste macchine.

Questo visore per la realtà virtuale che tutto il mondo non vede l’ora di provare, ormai si sa con certezza che non arriverà sul Mac, almeno per il momento. Infatti Palmer Luckey ha dichiarato che “li supporteremo se mai Apple lancerà un buon computer“, ma non si è limitato a dire soltanto questo ma anche che perfino un Mac da 6.000 dollari con il top di gamma AMD FirePro D700 non soddisfa le caratteristiche tecniche richieste dall’Oculus Rift per funzionare come si deve.

Il motivo di queste frecciatine è che la Apple non punta più come faceva un tempo a migliorare la GPU per fornire delle prestazioni superiori ad ora alla propria utenza, e questa cosa a Luckey non sta bene. Però nel caso in cui la Apple creasse un Mac più potente di ora allora non ci sarebbe alcun problema a dare supporto per l’utilizzo dell’Oculus.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close