LG rinnova la sua linea di smartphone al MWC2014

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Email this to someone

Anche LG era presente al MWC2014 e ha presentato tutta la sua nuova gamma di smartphone per questo 2014. L’azienda coreana ha svelato la serie L (per la fascia medio-bassa), la serie F (per la fascia medio-alta) e la serie G (per la fascia più alta), assente la nomenclatura Optimus, come a volere semplificare i nomi dei suoi prodotti.

La Nuova Serie L

L40, L70 e L90 sono i semplici nomi della nuova gamma L di LG. Ad ogni numero corrisponde un livello di prestazioni e grandezza dello schermo crescente: L40 monta un processore dual-core da 1,2GHz e uno schermo da 3,5 pollici, L70 condivide la stessa CPU ma con schermo da 4,5″. Il più potente L90 presenta invece un processore quad-core da 1,2GHz e schermo da 4,7 pollici.

Tutti puntano sulla facilità d’uso, con una interfaccia semplificata ed una pensata per le persone non avvezze agli smartphone chiamata EasyHome, e sono basati sul recente Android 4.4 KitKat. I nuovi telefoni incontrano le esigenze di chi vuole batterie dalla buona autonomia: in esse troviamo una unità da 1540mAh su L40, 2100 su L70 e ben 2540 per il più grande L90. Ancora non è stato comunicato il prezzo di vendita, ma sicuramente sarà simile a quello della scorsa serie L.

Lg-Serie-LIII_h_partb

 

La Nuova Serie F

La F90 presenta un corpo compatto e sottile, con un display da 4,7 pollici qHD, un 1.2GHz processore QuadCore , ed è alimentato da una batteria rimovibile 3000 mAh.
LG F90 si avvale di una connessione LTE e come sistema operativo è installato Android in versione 4.4 KitKat. La F70 presenta un corpo compatto e sottile, con un display da 4,5 pollici WVGA IPS , un 1.2GHz processore QuadCore , ed è alimentato da una batteria rimovibile 2440 mAh, si avvale di una connessione LTE e come sistema operativo è installato Android in versione 4.4 KitKat. Prezzi non ancora comunicati.

LG-F-Series

LG G2 Mini

Dopo il buon successo di LG G2, stavolta l’azienda ne presenta una sua variante “mini”, che però non segue la giusta scia di Sony (con il suo Z1 Compact che è davvero una versione ridotta dello Z1), immettendo sul mercato un telefono decisamente più piccolo come ingombri generali, ma purtroppo anche più “povero”come caratteristiche tecniche.

Non troverete quindi Snapdragon 800 da 2,3GHz, schermo FULLHD, fotocamera da 13MP. G2 mini presenta un display da 4,7 pollici (che quindi non è molto piccolo, ma le dimensioni ridotte delle cornici lo rendono molto compatto) con risoluzione qHD (960×540 pixel): deludente, soprattutto paragonato all’unità montata su G2 e che risulta essere una delle migliori ancora sul mercato. La CPU è decisamente più modesta: rimane quad-core, ma parliamo di uno Snapdragon 400 da 1,2GHz di frequenza. Perde anche 1GB di RAM, la fotocamera posteriore viene ridimensionata a 8MP e la memoria a bordo è di soli 8GB, fortunatamente espandibile con microSD, presente la connettività LTE.

Anche in questo caso non si sa molto sul prezzo di vendita, si ipotizza intorno ai 300 euro, ma niente è certo.

lg-g2-mini1

LG punta molto su Android e ci tiene a distribuire i suoi prodotti con l’ultima versione del sistema operativo di Google a bordo. EasyHome, presente sulla gamma L, potrebbe essere un modo interessante per avvicinare utenti meno esperti ai device della casa, presentando una UI veramente semplificata, con tastierino numerico sempre a vista.

Nuova anche la versione di KnockON, il sistema per sbloccare il device con solo due tocchi sullo schermo. LG ne rivendica l’invenzione, ma migliora la funzionalità permettendo di fare l’unlock con un pattern personalizzato. Bastano quindi da 2 ad 8 tocchi sullo schermo spento per fare prendere vita al proprio L40, L70, L90 o G2 mini.

(via)

 

Potrebbe interessarti anche...

Close