L’evoluzione “umana” negli Apple Store

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Il vice presidente degli Apple Store , Angela Ahrendts parla dell’evoluzione “umana” all’interno degli Apple Store, questo discorso è stato tenuto in Francia in occasione del festival internazionale che celebra persone ed aziende che si sono contraddistinte nel campo creativo.

Uno spunto di riflessione è sicuramente sulla modalità degli Apple Store,  da come siano passati da negozio di prodotto a centro di aggregazione dove le persone possono entrare in “comunità”, attraverso la condivisione e l’utilizzo di alcuni strumenti.

Sicuramente la politica di Apple non è solamente incentrata sull’acquisto dei prodotti , ma un approccio differente, incentrato sull’umanizzazione della tecnologia, avvicinando il più possibile l’azienda alle persone attraverso anche arti creative.

“Le sessioni Today at Apple, sono indirizzate anche ai bambini, giovani ed adulti che voglio imparare ed esprimere la propria creatività attraverso strumenti come iPad, iPhone, Mac,  Apple Watch “.

Questa è una mia libera interpretazione ma vedo molto vicine per diversi aspetti la Apple con la LEGO, una perché permette di esprimere la propria creatività attraverso uno schermo,iPad,iPhone,MAC,  mentre l’altra permette di esprimere la propria creatività utilizzando uno strumento differente ma con una finalità molto simile, sviluppare la propria creatività.

Un aspetto da prendere in considerazione è anche il fatto , che seppur verissimo le vendite on-line sono in continua crescita e sicuramente continueranno a crescere nel tempo, le persone per molte esperienze preferiscono un approccio con il punto vendita fisico.

” I numeri dicono che il digitale crescerà 3 volte in più rispetto al negozio fisico, che gli utenti si informeranno molto di più on-line ma nei prossimi 5 anni il 75% delle vendite sarà finalizzato nei negozi fisici. Questo significa che la vendita al dettaglio non stoa morendo ma ha bisogno di evolversi con i tempi in cui viviamo, Apple ha apportato e sta apportando alcune modifiche per cambiare i negozi con un layout di nuova generazione che possa enfatizzare l’aggregazione delle persone , la condivisione ed incoraggiare l’interattività. ”

Ahrends ha discusso anche di un social network interno “loop”, che è stato realizzato per consentire alla società di misurare in che modo e quanto l’azienda stia facendo bene nella mission di vendita al dettaglio , ed il mantenimento della soddisfazione dei clienti, attraverso sondaggi sia per i clienti che per i dipendenti. Questi dati sono esaminati da esperti del settore ed aiutano la società a migliorare tutti i sistemi nella vendita al dettaglio.

Questo ritengo sia più importante di altri aspetti almeno io personalmente :

” I dipendenti Apple non sono assunti per vendere, perché non prevediamo commissioni ne quote particolari, quello che vorremmo cercare è far capire la nostra visione della vendita e l’impatto che vorremmo avere sui nostri clienti”.

 

 

Potrebbe interessarti anche...

Close