Ecco la lettera ed il tweet di Tim Cook in ricordo di Steve Jobs.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Sono già passati 5 anni dalla morte di Steve Jobs, colui che ha creato Apple e più avanti e tornato per salvarla e farla diventare uno dei più grandi colossi mondiali. Per ricordare la grande persona di Steve Jobs, l’attuale CEO di Apple, Tim Cook, ha pubblicato questo tweet “La cosa più importante, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e l’intuito.” Successivamente ha scritto anche una bella lettera per ricordare il suo ex capo e grande amico.

Questa qua di seguito è la lettera in questione “Personalmente penso a Steve tutti i giorni. La sua memoria è ispirazione e fonte di forza per me, sia nel mio lavoro, sia nella mia vita privata. Penso ai rischi che è stato disposto a correre come innovatore e leader, e alle ordinarie conversazioni che avevamo quasi tutti i giorni sulla nostra azienda, sui clienti, sulle nostre famiglie, sui nostri amici. Sono ricordi che custodirò per sempre con amore. Ora più che mai, le nostre vite sono regolate da prodotti e idee che Steve ha fatto nascere. Vorrei potesse vedere quanto apprezzata e potente la fotografia su iPhone è diventata. E so che amerebbe la magia e l’emozione che trasmette la funzionalità Memories per le foto su iOS 10. Apple, l’azienda che ha fondato e in seguito salvato, è per molti versi il suo patrimonio più duraturo. Credeva fortemente che Apple dovesse spingerci a trarre ispirazione nel fare il migliore lavoro possibile, creare prodotti che arricchissero le vite degli altri. Steve ha mostrato chiaramente i valori che Apple deve seguire. Ci ha mostrato come concentrarsi per fare alcune cose molto bene e innalzato tantissimo l’asticella fissando standard per noi elevatissimi. Pretendeva che lottassimo per la semplicità nei nostri prodotti e nel nostro approccio. E sapeva che essere cooperativi in Apple avrebbe permesso di fare cose che nessuna atra azienda poteva fare. Dobbiamo tutto il successo di Apple agli ultimi due decenni nei quali sono stati seguiti questi principi base. Steve mi ha anche insegnato che la gioia più grande della vita è il viaggio, non in qualche particolare occasione o evento. Non si tratta di spedire un prodotto o vincere un premio. La vera gioia è il cammino percorso per raggiungere un obiettivo. Steve era una persona speciale, indimenticabile. Grazie per essere parte della sua eredità e per essere con me in questa avventura mentre stiamo andando verso il futuro.”

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close