iWatch in ritardo, ecco perchè

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Quella che sembrava dovesse essere un’idea rivoluzionaria di Apple, come in passato è stato per iPhone, è ormai diventata una prerogativa di molte case (Samsung, Sony e altre minori..), mentre l’azienda di Cupertino ha fatto calare il silenzio sui molti rumors che giravano nel corso di quest’anno.

Oggi sappiamo qualcosa in più su tale ritardo, grazie all’intervento di Pascal Cagni, ex vicepresidente Apple che ha spiegato come l’iWatch è molto più complesso: il prodotto avrebbe dovuto essere uno dei dispositivi dei prossimi anni, a tal punto che tutte le aziende hanno iniziato una corsa di quelle assurde per lanciare il proprio orologio intelligente prima delle altre. Apple non è mai andata di fretta, anche se si pensava che iWatch sarebbe stato uno dei prodotti di punta della prossima generazione: secondo Pascal Cagni ha fatto bene, visto come è andata a Samsung; è proprio questo, in effetti, che ha spinto la Mela a frenare qualsiasi entusiasmo.

Se aspettavate iWatch insomma, i tempi di attesa sembrano essere ancora lunghi.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close