Il terremoto in Giappone potrebbe ritardare l’uscita dell’iPhone 7.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Il recente terremoto che ha colpito il Giappone in questi giorni potrebbe causare un rallentamente della produzione della Sony, la quale si occupa di produrre il sensore ed il moduo della fotocamera di nuova generazione che successivamente verrà montata sul prossimo iPhone 7, il quale potrebbe arrivare più tardi del previsto, quindi non più a settembre come di consueto. Al momento, ovviamente, non c’è nulla di certo a riguardo, ma c’è solo una previsione riportata dal noto portale Barron’s Asia, il quale fa notare che la zona chiamata da molti Silicon Island, nei dintorni di Kumamoto, città giapponese nell’isola di Kyūshū e capoluogo della Prefettura di Kumamoto è stata colpita dal recente terremoto e proprio la risiede il principale stabilimento della Sony dove vengono prodotti i componenti citati poc’anzi.

Insomma, questo terremoto potrebbe aver portato delle brutte notizie anche per la Apple che potrebbe essere costretta a rimandare, magari solo di poco, il lancio ufficiale del nuovo terminale che tutti noi stiamo aspettando. Il motivo di questa preocuppazione è che la Sony ha momentaneamente bloccato la produzione e non si sa quando la riprenderà.

Come abbiamo detto all’inizio di quest’articolo, al momento non si sa nulla di certo, quindi la produzione della fotocamera Apple potrebbe anche riprendere senza ritardi rilevanti.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close