I Microsoft HoloLens non sono ancora usciti e già presentano dei difetti?

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Quest’anno sarà l’anno della consacrazione della realtà virtuale e di quella aumentata ed ovviamente la Microsoft non poteva mancare con un suo visore. Si chiama HoloLens, è un visore per la realtà aumentata in grado di collegarsi praticamente a qualsiasi dispositivo in possesso del futuro utente, infatti questo visore sfrutta il Bluetooth e il Wi-Fi di cui è dotato per collegarsi senza alcun problema a tantissimi dispositivi in circolazione, in pratica quasi tutti.

Ovviamente non è tutto rose e fiori questo nuovo visore della Microsoft, infatti secondo il sito Petri avrà un grande difetto che, molto probabilmente, darà fastidio a numerosi utenti. I Microsoft Hololens, nonostante il fatto che si potranno collegare a qualsiasi dispositivo, presenteranno un’autonomia ed una visione limitata, a differenza di quanto succede con i nuovi visori della Oculus e della Sony.

Questo nuovo visore, sempre secondo il sito citato poco fa, avrà un’autonomia di sole 5,5 ore che potranno scendere addirittura a 2 ore se verrà utilizzato per delle sessioni prolungate. Per quanto riguarda l’ampiezza della visione è probabilmete il punto debole degli Hololens. Infatti a chi li utilizzerà sembrerà di guardare un monitor da soli 15 pollici visto da una distanza di soli 60 cm. In poche parole non saranno sicuramente il massimo, però questi due difetti dovrebbero essere corretti prima dell’uscita del prodotto finale.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close