I giochi per l’Apple TV non hanno più l’obbligo del supporto al Siri Remote.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Al keynote di Apple tenutosi lunedì 13 giugno durante la WWDC 2016, cioè la conferenza mondiale degli sviluppatori della Mela, l’azienda di Cupertino non ha soltanto presentato le nuove versioni dei vari sistemi operativi, tra cui iOS 10 e macOS Sierra, ma ha anche presentato alcune interessanti novità collegate ai vari device della Apple. Tra queste novità una interessa in modo particolare gli sviluppatori di giochi per l’Apple TV, infatti è stato annunciato che gli sviluppatori non avranno più l’obbligo di integrare il supporto al Siri Remote, cioè al telecomando dell’Apple TV, ai vari giochi presenti sull’App Store.

Finora infatti, quando si scaricava un gioco per l’Apple TV si era sicuri di poterlo giocare con il proprio telecomando Siri Remote in assenza di un controller Bluetooth MFi, ora però le cose cambieranno notevolmente. Con la rimozione dell’obbligo di inserire il supporto al Siri Remote, gli utenti che amano giocare ai vari giochi disponibili per l’Apple TV si troveranno costretti ad acquistare un controller Bluetooth MFi, così da essere sempre certi di poter giocare a qualsiasi gioco disponibile sull’App Store.

Insomma, questa novità renderà necessario l’acquisto di un nuovo controller, altrimenti il solo Siri Remote potrebbe non bastare più su alcuni titoli per l’Apple TV.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close