Apple elimina l’app del New York Times dall’App Store cinese.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

L’azienda di Cupertino ha rimosso l’app del New York Times dall’App Store cinese, anche nella sua versione inglese. Il Times ovviamente non ha perso tempo a chiedere informazioni a riguardo ad Apple, la quale ha prontamente risposto che la rimozione dell’app in questione dall’App Store cinese sarebbe stata fatta “Per agire in conformità con il governo cinese.”

Inoltre, a seguito di una spiegazione richiesta dal New York Times, Fred Sainz, un portavoce di Apple, ha spiegato la situazione al noto sito TechCrunch “Da qualche tempo all’app del New York Times non era permesso visualizzare contenuti per molti utenti in Cina e ci è stato comunicato che l’app violava normative locali. Di conseguenza, l’app deve essere rimossa dall’App Store cinese. Se la situazione dovesse mutare, l’App Store offrirà ancora l’app del New York Times per il download in Cina.”

Come ben sapete, la censura dei media in Cina è molto rigida, ed in passato il New York Times è stato più volte censurato. Infatti, gli utenti cinesi non possono accedere al portale online del NYT già dal 2012, ma finora potevano comunque continuare ad utilizzare l’app. Ora però, la situazione è cambiata ed è stata proibita anch’essa.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close