Ecco come dimezzare i tempi di ricarica dell’iPad Pro 12,9.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Sei mesi fa ha debuttato il tanto amato iPad Pro da 12,9 pollici, il quale ha stupito tutti per le incredibili prestazioni, quasi alla pari con quelle di un MacBook 12”, però ha lasciato a desiderare per quanto riguarda i tempi di ricarica, che arrivano addirittura a 6 ore per una ricarica completa. Il 21 marzo però, con il debutto del nuovo iPad Pro da 9,7 pollici, la Apple ha rilasciato anche uno nuovo cavo Lightining che, al posto di avere una presa USB-A, ne ha una di ultima generazione, cioè una USB-C, con la quale vengono ridotti i tempi per il trasferimento dei dati. Ora, alcuni grandi siti a livello mondiale hanno dichiarato che la Apple doveva fare questa mossa già ai tempi del primo iPad Pro, ed ora vi spieghiamo anche il perché.

Il famoso sito MacStories spiega che questo nuovo cavo Lightning/USB-C può funzionare benissimo insieme all’alimentatore da 29 Watt del MacBook 12”, il quale al posto di avere un cavo per alimentare il MacBook, ha una porta USB-C, così da permettere all’utente di utilizzare un cavo a sua disposizione.

Inoltre, sia l’alimentatore che l’iPad Pro 12,9” sono dotati della ricarica veloce, ed uniti al nuovo cavo Lightning permettono di ottenere una ricarica fino all’80% (fino a questa percentuale è attiva la ricarica veloce) impostando l’iPad Pro in modalità aereo, così da avere i consumi ridotti, e con lo schermo spento, in soli 93 minuti, mentre con l’alimentatore da 12 Watt bisogna aspettare 213.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close