E’ ufficiale, la Apple è stata citata in giudizio a causa dell’Errore 53.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

In un articolo precendente a questo, che potete trovare qui su iWatch Apple, vi abbiamo parlato della possibilità che alcuni studi legali potevano citare in giudizio l’azienda di Cupertino per via del famoso Errore 53, anche di questo vi abbiamo parlato più di una volta. Ora però è arrivata l’ufficialità, infatti lo studio legale Pfau Cochran Vertetis Amala di Seattle ha citato in giudizio la Apple.

In poche parole è nata una class action contro la Apple per riuscire ad ottenere la bellezza di 5 milioni di dollari a titolo di risarcimento danni ed ovviamente è stato richiesto che venga rilasciato un aggiornamento di iOS 9 con il quale venga eliminato l’Errore 53 ed i relativi problemi causati finora ai vari iPhone che, inconsapevolmente, sono stati disattivati per colpa di qualche riparazione non ufficiale.

Come vi abbiamo già spiegato, l’Errore 53 causa il blocco di iPhone ed iPad sui quali, per un motivo o per l’altro, è stata fatta una sostituzione del display e del Touch ID (il tasto Home) utilizzando dei componenti non ufficiali ma di terze parti. Questa procedura di riparazione, ovviamente, può avvenire soltanto nei centri di riparazione non ufficiali della Apple e quest’ultima, per tutelare la privacy dell’utente, ha deciso di implementare l’Errore 53 e la morte del dispositivo.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close