Apple brevetta le cuffie con head gesture per monitorare i parametri vitali

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Sembra certo ormai l’interesse di Apple nei confronti del monitoraggio fitness e sanitario. A conferma di questo, oltre ai crescenti rumors intorno ad iWatch, spunta fuori un brevetto riguardante delle cuffie dotate di head gesture. 

Tale brevetto è stato concesso proprio oggi dallo US Patent and Trademark Office e permette un sistema di cuffie biometriche in grado di rilevare una serie di parametri tra cui la temperatura, la frequenza cardiaca ed i livelli di sudore. Da notare che la domanda per questo brevetto era stata depositata già nel 2008, quindi ciò dimostra  che l’azienda sta studiando un monitoraggio in ambito fitness e sanitario da almeno sei anni.

Secondo il brevetto, il sistema di sensori  potrebbe essere abilmente collocato  in un paio di cuffie o auricolari,  qualcosa che gli  utenti comunemente indossano per ascoltare la musica durante gli allenamenti. Posizionando l’auricolare vicino all’orecchio, i sensori  attività incorporati potrebbero raccogliere diversi tipi di dati, come temperatura, sudorazione e frequenza cardiaca. Oltre alle letture basate sul contatto con la pelle, anche uno o più  accelerometri potrebbero essere incorporati nel telaio degli auricolari, per facilitare l’accuratezza di determinati dati raccolti in  movimento.

14.02.18-Healthbuds-4

Con l’incorporamento di più accelerometri, Apple punta a proporre un nuovo metodo di navigazione a mani libere che coinvolge le head gesture, i gesti legati ai movimenti della testa. Ad esempio, gli utenti potrebbero cambiare brani musicali e regolare il volume inclinando o ruotando la testa in modi predefiniti. Per evitare l’attivazione accidentale, una procedura di avvio, come la pressione di un pulsante, potrebbe  essere utilizzata per riconoscere  le sequenze di gesti.

14.02.18-Healthbuds-2

Infine, se la maggior parte del brevetto riguarda l’attività di rilevamento, si fa menzione di un particolare sensore “psicologico”: è possibile che Apple possa applicare determinati algoritmi specializzati nella traduzione delle informazioni raccolte dal sensore biometrico integrato, per avere un quadro generale dello stato mentale di un utente.

14.02.18-Healthbuds-3

Come sempre non ci resta che aspettare, con la consapevolezza che, come già detto in questi ultimi mesi, quello delle tecnologie indossabili è un mercato in espansione e con utilizzi ancora da scoprire e forse Apple, con l’innovazione che l’ha sempre contraddistinta, riuscirà a dare quello spessore in più a tale categoria di prodotti.

(via)

Massy11gsxr

Ex iphone 3gs,4,5 x poi provare il lato alieno con s3e ora con superS4!

Potrebbe interessarti anche...

Close