Apple ha avviato un programma per eliminare i materiali pericolosi utilizzati nei vari device.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

Apple punta tantissimo sulla salute dei propri utenti e per questo motivo cerca di essere sempre la più chiara possibile sui materiali utilizzati nei propri dispositivi, cercando ovviamente di eliminare tutti i materiali che possono nuocere alla nostra salute.

E’ da poco stato pubblicato l’ultimo Report Ambientale nel quale l’azienda di Cupertino spiega di aver dato il via ad un programma particolare chiamato Full Material Disclosure, con il quale si offre la più totale trasparenza a tutti gli utenti sui materiali utilizzati, inoltre vengono studiate tutte le sostanze chimiche per verificare se possono nuocere alla nostra salute. Per il momento sono stati identificati, ed ovviamente eliminati, 6 materiali pericolosi, cioè piombo, mercurio, berillio, arsenico, PVC e ftalati, e per ultimo il BFR.

Queste le parole della Apple nel documento in questione “Siamo già riusciti ad analizzare più di 10.000 singole partie il numero cresce di giorno in giorno. Usiamo 18 criteri diversi per valutare le sostanze chimiche rilevate, e questo ci aiuterà a capirne meglio gli effetti sulla nostra salute e sull’ambiente. Quando rileviamo una sostanza nociva nei nostri prodotti, troviamo il modo di ridurne la quantità, eliminarla del tutto o sviluppare nuovi materiali più sicuri. Ci adoperiamo anche per rimuovere le sostanze tossiche dai nostri processi produttivi e metodi di riciclo, proteggendo così i lavoratori e limitando l’inquinamento geologico, idrico e atmosferico”.

(via)

Potrebbe interessarti anche...

Close